Dalla Lombardia

19

set

2017

Presidi per le nuove malattie rare esenti

Integrazione disposizioni attuative nuovi LEA

La Delibera di Giunta Regionale n. 7063 dell’11 settembre 2017 approva i criteri per individuare i presidi per le nuove malattie rare esenti previste dal DPCM del 12 gennaio 2017 sui Livelli Essenziali di Assistenza (LEA). Le certificazioni ai fini dell’esenzione per tali malattie potranno essere rilasciate dagli specialisti dei presidi della rete regionale malattie rare dal 15 settembre 2017.

1

set

2017

Presa in carico paziente cronico e/o fragile

Ulteriori disposizioni

Ad integrazione della d.g.r. n. 6551/2017, il 3 agosto 2017 la Giunta di Regione Lombardia ha approvato la delibera n. 7038 che illustra ulteriori indicazioni operative per la procedura di valutazione della idoneità dei gestori, co-gestori e degli erogatori da parte delle ATS di competenza territoriale in merito alla presa in carico del paziente cronico e/o fragile. L’idoneità viene attribuita in caso risulti sufficiente e adeguata la valutazione dell’assetto accreditato delle strutture in riferimento alle prestazioni ed alle corrispondenti branche specialistiche per le attività di laboratorio analisi e delle restanti prestazioni di specialistica ambulatoriale.

19

lug

2017

Prime disposizioni attuative L.E.A.

Livelli Essenziali di Assistenza

La Giunta di Regione Lombardia il 30 giugno 2017 ha approvato la Delibera n. 6800 con le prime disposizioni attuative del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 12 gennaio 2017 relativamente alla definizione e all’aggiornamento dei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA). Negli allegati A e B sono elencate rispettivamente le malattie croniche e invalidanti e le malattie rare per cui è previsto il diritto all’esenzione dalla partecipazione al costo delle prestazioni sanitarie in riferimento ad esse.
12345678910Ultimo

Nazionale

14

set

2017

Al privato la gestione degli ospedali pubblici disfunzionali

Intervista del Presidente nazionale Gabriele Pelissero pubblicata da Adnkronos Salute

Una proposta 'targata' sanità privata per una maggiore efficienza del sistema sanitario, destinata a far discutere. "Gli ospedali pubblici disfunzionali, che in un piano triennale le Regioni non riescono a risanare, siano affidati al privato per il rilancio". Lo afferma all'Adnkronos Salute Gabriele Pelissero che sottolinea: "Questa è la proposta di Aiop. Una proposta che richiede un confronto, certo. Ma la politica scelga chi eroga prestazioni a un prezzo più basso, salvaguardando la qualità". La costellazione delle aziende associate lungo la Penisola sta crescendo. "Registriamo con grandissima soddisfazione ogni mese 3-4 nuovi iscritti", spiega Pelissero, ricordando che oggi l'Aiop riunisce più di 500 strutture, "più del 90% del privato in Italia, con l'eccezione degli ospedali dipendenti da ordini religiosi". Non sono poche le sfide che la sanità italiana si trova ad affrontare in questi anni.

30

ago

2017

Sostenibilità e opportunità nel settore della salute

Firenze 29-30 settembre 2017

La Sanità risponde alle leggi di un mercato attorno al quale ruotano gli interessi di numerosi protagonisti: politica (Stato, Regioni e Province Autonome), aziende sanitarie pubbliche e private, manager, professionisti sanitari e cittadini, ma anche università, società scientifiche, ordini e collegi professionali, sindacati, associazioni di pazienti, industria farmaceutica e biomedicale, mutue e assicurazioni, etc. Inoltre, il Servizio Sanitario Nazionale (SSN) è caratterizzato da complessità, incertezze, asimmetrie informative, conflitti di interesse, corruzione, estrema variabilità delle decisioni cliniche, manageriali e politiche. L’inestricabile combinazione di questi fattori permette a ciascuno degli attori un livello di opportunismo tale da rendere il sistema poco controllabile. Di conseguenza, per salvaguardare un SSN equo e universalistico è indispensabile riallineare gli obiettivi divergenti e spesso conflittuali dei diversi stakeholder, rimettendo al centro l’obiettivo assegnato al SSN dalla legge 833/78 che lo ha istituito, ovvero «promuovere, mantenere, e recuperare la salute fisica e psichica di tutta la popolazione».

26

lug

2017

Verso il rinnovo dei CCNL AIOP

Negli ultimi giorni, importanti novità hanno riguardato il rinnovo del CCNL AIOP, di cui da ottobre 2016 sono stati aperti i tavoli delle trattative con le relative OO.SS. Anzitutto, la riunificazione della parte datoriale, dopo più di 10 anni, da parte di AIOP e di ARIS. Questa novità ha accelerato la dinamica dei rapporti sindacali. Ne abbiamo parlato con il capo della delegazione storica, Emmanuel Miraglia.

20

lug

2017

Io candidata alla presidenza della Regione Siciliana? No grazie, scelgo la sanità

Intervista al Vice Presidente Aiop, Barbara Cittadini

Barbara Cittadini ha deciso di resistere al fascino della politica e ha rifiutato, seppur dicendosi lusingata, la proposta di candidarsi a Presidente della Regione siciliana alla prossima tornata elettorale di novembre. Ha preferito restare al servizio dell’assistenza e delle cure ai siciliani, per dare un contributo concreto al miglioramento del sistema Salute.

6

lug

2017

Rinnovo ccnl strutture ospedaliere private

Unificazione del tavolo datoriale Aiop-Aris

Lo scorso 4 luglio, nella Sede nazionale Aiop, si sono incontrati Gabriele Pelissero e padre Virginio Bebber, rispettivamente Presidenti nazionali Aiop e Aris, accompagnati dai rispettivi capidelegazione per le relazioni sindacali, il dr. Emmanuel Miraglia e l’avv. Giovanni Costantino. Al termine di una approfondita analisi della situazione delle relazioni sindacali per il rinnovo del CCNL dei medici dipendenti e del CCNL del personale dipendente, è stato concordato di unificare i tavoli datoriali sia con CIMOP che con le altre Organizzazioni sindacali firmatarie dei CCNL.
RSS
12345678910Ultimo